Terapia Intensiva

La Terapia Intensiva Neonatale è situata al primo piano della Clinica Mangiagalli, nelle adiacenze della Sala Parto (Scala D).

 DSC 6530small

L’area di Terapia Intensiva Neonatale è configurata, con disponibilità di 23 posti letto, nel seguente modo:

• 1 sala da 10 posti  letto

• 1 sala di isolamento da 2 posti letto

• 1 sala da 6 posti letto  

• 1 sala da 5 posti letto (da destinare a neonati con patologia chirurgica)DSC 6504small

 

Caratteristiche organizzative della Terapia Intensiva Neonatale

La Responsabilità della suddetta Area è affidata a due medici Responsabili di Struttura Semplice che si alternano nella gestione dell’attività di reparto, cioè nella organizzazione, coordinazione e nel controllo dell’attività medica ivi svolta, con completo mandato decisionale, secondo quanto anche contenuto nelle procedure P.50.780,P.55.780,P.56.780.

ITIN Small medici Responsabili assegnano i singoli neonati ai medici addetti all’area di Terapia Intensiva, a cui è affidata la responsabilità della gestione di tutte le attività assistenziali .

I medici Responsabili si rapportano con la Responsabile Infermieristica di U.O. (RIUO) e con il personale infermieristico per garantire la migliore assistenza ai neonati degenti, secondo quanto stabilito nella procedura P.34.780 ; a loro è affidata anche la comunicazione con i genitori dei neonati ricoverati in quest’area.

I medici Responsabili si occupano inoltre della raccolta dei dati di attività e di indicatori clinici, della valutazione di Questionari di soddisfazione dell’utenza, della corretta gestione delle SDO e redigono alla fine dell’anno un documento sulla attività svolta e sugli obiettivi per l’anno successivo. In tale Area veDSC06236 smallngono messe in atto tutte le misure organizzative, strutturali e culturali atte a favorire la “care” e la promozione dell’ allattamento al seno.

Vengono, inoltre, attuati gli interventi fisiatrici (valutazione neurofunzionale e muscolo-scheletrica) in particolare sui neonati VLBW, neurologici e asfittici, sindromici e neonati con deformità dell’apparato muscolo-scheletrico, con l’obiettivo di iniziare gli interventi abilitativi e, appena possibile, la fisioterapia specifica.

HomeHome
Bimbo piuma Nato alla 25esima settimana di gravidanza, è stato sottoposto a un intervento d'urgenza per una perforazione intestinale. L'operazione nella…

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli accedi alla pagina Cookie dall'apposita voce nel Menu. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information